quiSpot:
rassegna stampa calabrese
Fonte: Giornale di Calabria
Data: 05/07/2006
Autore: Redazione
Giornale di Calabria
Catanzaro, Cronaca delle tre taverne: un interessante volume
Provincia: Catanzaro
Comune: Catanzaro
Argomento: Cultura
Catanzaro, Cronaca delle tre taverne: un interessante volume

Uno dei documenti del medioevo calabrese discussi con maggiore accanimento dalla critica storica e diplomatica, è certamente la “Chronica Trium Tabernarum”, che illustra le circostanze legate alla fondazione di Catanzaro ed alla aggregazione ad essa, decretata dal Papa Callisto II il 28 dicembre 1121, della diocesi “Tres Tabernae” ripristinata il precedente 14 gennaio da quello stesso pontefice, dopo essere stata riunita nella sede di Squillace, a seguito delle devastazioni saracene Il documento ripercorreva le vicende delle invasioni Saracene, della fondazione della città di Catanzaro e dell’aggregazione ad essa della diocesi di “Tre Tabernae”. Molti, tuttavia, nei secoli passati, lo indicavano come un falso grossolano da non prendere in debita considerazione. Sono dovuti trascorrere circa tre secoli perché, finalmente, nei primi decenni del Novecento le accurate ricerche di Erich Caspar, seguito da alcuni studiosi stranieri e italiani, sollevassero in parte il velo costruitole attorno da valutazioni affrettate”. Tali pregevoli studi, pubblicati per lo più su riviste accademiche di difficile reperibilità, non hanno inciso, però, più di tanto nel “sentire comune”. Necessitava, quindi una nuova edizione che, attraverso la disamina dei manoscritti, soprattutto di quelli ancora inediti, la traduzione in italiano ed una ricostruzione storica più puntuale - anche alla luce dei nuovi documenti - fornisse finalmente al lettore e agli studiosi la possibilità di accedere al testo nella sua interezza. Tutto questo è ora possibile grazie al paziente e qualificato lavoro di ricerca di Domenico Montuoro (giornalista pubblicista, autore di altri volumi tra i quali “Tiriolo tra medioevo ed età moderna” e “Tiriolo, aspetti di vita religiosa”) che nei giorni scorsi ha pubblicato il testo completo della “Chronica Trium Tabernarum et de Civitate Catanzarji”, per i tipi della casa editrice Ursini, tra le più attente e apprezzate del Meridione per aver dato ampio spazio alla storiografia locale. Con il testo latino originale, il volume riporta anche la traduzione in italiano, la cui supervisione è stata affidata al professor Vincenzo Belcamino, latinista di grande esperienza.