quiSpot:
rassegna stampa calabrese
Fonte: La Provincia Cosentina
Data: 29/12/2006
Autore: Natalia Porto
La Provincia Cosentina
Ponte di Celico riavviato il traffico sulle due corsie
Provincia: Cosenza
Comune: Celico
Argomento: Viabilità
Ponte di Celico riavviato il traffico sulle due corsie

Novità rassicuranti per gli utenti della SS 107 Silana –Crotonese, dopo il monitoraggio effettuato dall’Anas negli scorsi giorni sul ponte Cannavino, il dispositivo semaforico situato all’ingresso del viadotto è stato rimosso, facilitando il deflusso del traffico. La scorsa settimana, nel corso di un incontro tra la prefettura, l’Anas e gli amministratori dei paesi coinvolti, erano infatti emerse diverse novità, prima fra tutte la necessità di chiudere il tratto di strada in questione per l’intera giornata di giovedì, al fine di svolgere delle prove di carico con l’utilizzo di camion di diverse tonnellate. È così è stato, per diverse ore il viadotto è stato chiuso al traffico, e nonostante il disagio subito dagli automobilisti costretti ad utilizzare percorsi alternativi, vi è stata la massima collaborazione da parte di tutti. Tale ulteriore verifica, realizzata grazie all’ausilio di ditte specializzate, va ad aggiungersi ai monitoraggi che da mesi interessano la zona, e che sembra abbiano dato esiti tranquillizzanti. Già nella giornata di venerdì i semafori posti alle due estremità del ponte sono stati rimossi e questa sembra essere un’ulteriore conferma circa la stabilità della struttura. In realtà, l’Ente di gestione stradale, nonostante i vistosi avvallamenti presenti in più punti, già da tempo sosteneva l’assoluta sicurezza del ponte, e giustificava l’esigenza di effettuare i vari monitoraggi col fatto che si tratta comunque di una struttura ultratrentennale e in quanto tale delle verifiche erano, oltre che obbligatorie, anche opportune. Inutile dire che l’eliminazione del semaforo ha provocato più di una reazione positiva. Nel corso degli ultimi mesi infatti, proprio a causa della chiusura del tratto di strada si erano verificati diversi incidenti stradali, determinati dall’alta velocità e dalla distrazione degli utenti; il ripristino del doppio senso di marcia probabilmente in futuro eviterà simili eventi. Soddisfazione anche per gli abitanti del quartiere di Celico sovrastante il ponte, finalmente liberi dagli scarichi di gas e dai continui rumori delle automobili in fila. Soddisfazione infine, anche per gli abitanti di Casole Bruzio che, qualora il ponte fosse stato chiuso, avrebbero dovuto ospitare l’intero flusso di traffico diretto verso Cosenza, con tutte le (immaginabili) conseguenze del caso.