quiSpot:
rassegna stampa calabrese
Fonte: Il Crotonese
Data: 10/10/2007
Autore: Angela De Lorenzo
Il Crotonese
Crotone: La Polizia coinvolge i cittadini per contrastare la criminalità
Provincia: Crotone
Comune: Crotone
Argomento: Sicurezza
Crotone: La Polizia coinvolge i cittadini per contrastare la criminalità

‘Partecipa alla sicurezza’, il progetto nazionale promosso dal Dipartimento di pubblica sicurezza della Questura di Crotone insieme ad altre 34 province d’Italia, ha iniziato a tirare le somme: sabato 6 ottobre il neo questore, Gaetano D’Amato, ha illustrato i risultati parziali dell’iniziativa ancora in corso, intrapresa ad agosto e che si protrarrà fino a tutto ottobre, coordinata nel nostro territorio dal servizio centrale operativo della direzione centrale anticrimine della Polizia di stato, che ha costituito dei team composti da investigatori formati ad hoc per contrastare la criminalità diffusa nel settore dell’intervento rapido. Si tratta di uomini della squadra mobile, dell’ufficio immigrazione, dell’Upg e Sp (squadra volanti), della Polizia stradale e di quella ferroviaria. Infatti con ‘Partecipa alla sicurezza’ si è tentato di dare una concreta risposta alla necessità di sinergia tra le diverse Forze dell’ordine in un territorio particolare come quello del crotonese. Importante obiettivo a cui si è puntato inoltre è stato quello del coinvolgimento dei cittadini, si è operato cioè nell’ottica della ‘sicurezza partecipata’ nell’azione di contrasto alla criminalità. Il cittadino, quindi, è stato invitato a cooperare per la salvaguardia della legalità e della sicurezza, per contrastare principalmente i delitti predatori, il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti e i delitti connessi all’immigrazione clandestina.
Il progetto si è articolato in tre fasi successive, ciascuna della durata di un mese. Nel periodo che va da agosto a settembre sono stati rilevati 42 atti predatori, con 6 arresti e 36 denunce. Sono stati 6 gli episodi registrati nell’ambito delle sostanze stupefacenti, mentre per quanto riguarda i reati connessi al fenomeno dell’immigrazione clandestina ne sono stati rilevati 12 (con 9 arresti, 2 fermi ed una denuncia).
Nel periodo di riferimento sono state controllate nell’ambito dello stesso progetto 2.428 persone, delle quali 99 straniere, sono stati sequestrati inoltre 5 Kg di cannabis, 2 grammi di cocaina e 16 autovetture. Sono state poi ritirate 14 patenti, di cui ben 13 per guida in stato di ebbrezza. In fine sono stati espulsi in tutto 532 cittadini extracomunitari.
Alla conferenza stampa di sabato mattina è stato forte e deciso l’appello rivolto dal questore D’amato nei confronti dei cittadini: “Dateci una mano - ha detto - con le vostre segnalazioni. Non chiediamo di esporvi, basta anche una telefonata anonima che ci consenta di intervenire tempestivamente. Denunciate tutto ciò che vi sembra sospetto, senza la collaborazione della città diventa tutto più difficile. Noi ci rendiamo conto che esporsi è una scelta impegnativa, ci basta che ci aiutiate soltanto a cogliere in flagrante i fautori dei vili atti che arrecano danno al vivere civile e sereno di questa città, quegli atti che toccano la quotidianità dei cittadini ed hanno un impatto sociale, perché comportano l’inaccettabile conseguenza di far vivere la gente nel timore, oltre a causare dei danni patrimoniali”.
La collaborazione della popolazione fin ora sembra sia stata carente, lo stesso questore ha sottolineato che su tre episodi in cui sono stati sparati dei colpi di arma da fuoco a scopo estorsivo soltanto in un caso c’è stata la denuncia, mentre per gli altri due non ci sono state neppure delle segnalazioni anonime.
D’Amato ha colto l’occasione dell’incontro di sabato per annunciare il nuovo assetto organizzativo che ha voluto dare alla Questura di Crotone: Francesco Angiuli sarà alla dirigenza della squadra volanti, prendendo così il posto di Giacomo Cimarr