quiSpot:
rassegna stampa calabrese
Fonte: Giornale di Calabria
Data: 24/10/2007
Autore: Renda
Giornale di Calabria
Cosenza-Rende area urbana possibile
Provincia: Cosenza
Comune: Rende
Argomento: Urbanistica
Cosenza-Rende area urbana possibile

Prosegue a pieno ritmo il cammino che porterà entro la fine dell’anno alla sottoscrizione del Piano Strategico Cosenza-Rende e Area urbana. Martedì mattina, nella Sala Gullo della Casa delle Culture, è stato presentato il quadro conoscitivo del Piano Strategico in un incontro dal tema “Molti centri, un unico grande futuro”. Hanno partecipato i Sindaci di Cosenza e Rende, Salvatore Perugini e Umberto Bernaudo, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Cosenza Mario Veltri, l’arch. Sabrina Barresi responsabile dell’Ufficio unico di progetto, la prof.ssa Maria Mirabelli del Dipartimento di sociologia dell’Unical e il prof. Davide Infante del Dipartimento di Economia e Statistica. Il Sindaco Perugini si è presentato all’incontro accompagnato dagli scolari delle scuole elementari di Via Misasi e Via Milelli che partecipano al programma “Una giornata col Sindaco”. “Quella che celebriamo oggi è una giornata di grande partecipazione - ha detto il Sindaco Perugini - che ci porterà a completare il Piano Strategico entro la fine del 2007. Di pari passo sta procedendo la definizione del PUM, Piano Urbano della Mobilità, che è stato aggiudicato tramite una gara ad evidenza pubblica alla società Sintagma di Perugia. Entrambi i piani saranno strumenti decisivi per disegnare concretamente la città dei prossimi 50 anni. Cosenza sta lavorando concretamente con l’Amministrazione Comunale di Rende, così come previsto nella delibera CIPE, ma coinvolgendo anche i Comuni del territorio più vasto che vive intorno a questo asse. È stato formato un gruppo di lavoro unico sul Piano Strategico, formato dalle strutture dei Comuni di Cosenza e Rende, coordinato dall’arch. Barresi. Lavoreranno insieme per valorizzare le loro capacità professionali e perché nessuno meglio di loro conosce le eccellenze e le problematiche del territorio. Intorno a questo gruppo abbiamo chiamato a collaborare anche l’Università della Calabria. Come presidente dell’ANCI Calabria - ha concluso Perugini - ho convocato a Lamezia una riunione tra tutti i sindaci interessati alle sette aree urbane individuate dalla Regione Calabria. Insieme costituiremo una Rete delle Città e delle Aree Urbane Calabresi che sarà interlocutore unico all’insegna non di campanilismi ma della richiesta comune di migliori servizi per i cittadini”. “Il Piano Strategico - ha detto il Sindaco di Rende Bernaudo - non è solo uno strumento urbanistico, ma tiene conto delle questioni sociali ed economiche dell’Area Urbana. Con i sindaci del territorio periurbano dobbiamo lavorare con l’unico obiettivo di dare servizi sempre migliori ai cittadini, in modo che la qualità della vita sia sempre più alta”. L’arch. Barresi, dopo aver presentato un documentario sull’Area Urbana di Cosenza, ha introdotto al progetto di Piano Strategico. “Siamo l’unico Ufficio di progetto presente in Calabria - ha detto - che si ritrova nel Laboratorio per lo sviluppo delle politiche urbane costituito nei locali dell’ex albergo Bologna. La partecipazione è elemento essenziale nella redazione del Piano Strategico - ha aggiunto Sabrina Barresi - si tratta di uno strumento di governance del territorio che ha per obiettivo il bene della comunità attraverso l’ascolto delle esigenze e delle istanze di tutti. Il Piano è anche un processo, che avviene per fasi successive con la partecipazione dei portatori di interesse e dei cittadini”. Nel cronoprogramma delle attività del Piano Strategico, partite all’inizio del 2007, è inserita anche una fase di ascolto che è stata effettuata dai Dipartimenti di Sociologia, e di Economia e Statistica dell’Università