quiSpot:
rassegna stampa calabrese
Fonte: Giornale di Calabria
Data: 03/12/2007
Autore: Redazione
Giornale di Calabria
Crotone: Un Ddl regionale per l’agricoltura
Provincia: Crotone
Comune: Crotone
Argomento: Agricoltura
Crotone: Un Ddl regionale per l’agricoltura

Una proposta di legge regionale di iniziativa popolare a sostegno del comparto agricolo calabrese. La propongono i consiglieri provinciali di Crotone che hanno sottoscritto, su iniziativa del consigliere del Pse Luigi Rocca, la proposta di iniziativa popolare avente ad oggetto “norme per orientare e sostenere il consumo dei prodotti agricoli regionali”. Le firme, già inviate alla Regione Calabria, sono state apposte da tutti i consiglieri. Nella proposta di legge regionale si fa riferimento all’iniziativa di Coldiretti che “si è resa protagonista, attraverso la raccolta di oltre un milione di firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare sull’origine dei prodotti agroalimentari italiani, dell’introduzione nell’ordinamento nazionale dell’obbligo di indicare nell’etichettatura dei prodotti agroalimentari il luogo d’origine della materia agricola prima impiegata”. Le finalità della proposta di legge regionale sono tutte enunciate nell’art.1: favorire il consumo e la commercializzazione dei prodotti agricoli regionali; assicurare un’adeguata informazione ai consumatori sull’origine e la specialità dei prodotti agricoli regionali; vietare la somministrazione di alimenti contenenti organismi geneticamente modificati da parte dei gestori dei servizi di ristorazione collettiva pubblica, nel rispetto del principio di precauzione di cui all’art. 7 del Reg. (CE) 178/2002 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 28 gennaio 2002; incentivare l’impiego da parte dei gestori dei servizi di ristorazione collettiva pubblica di prodotti agricoli regionali nella preparazione dei pasti; favorire l’incremento delle vendite dirette di prodotti agricoli regionali; garantire il rispetto della normativa in materia di presentazione ed etichettatura dei prodotti agricoli attraverso idonea attività di controllo; sostenere l’acquisto di prodotti agricoli regionali da parte delle imprese esercenti attività di ristorazione od ospitalità nell’ambito territoriale regionale.