La commedia umana
La commedia umana
di Katia Colica

19/06/2007 - La commedia umana – W. Saroyan

A volte i buoni scrittori si riconoscono dagli argomenti trattati; non è semplice rendere la guerra uno sfondo che ospita sentimenti sereni e suggestivi. Ne “La commedia umana”, il conflitto mondiale è solamente sfiorato, ma pure presente e vivo nella vita di Homer, un ragazzino che suo malgrado diventa il responsabile di una famiglia semplice e corrosa dagli eventi bellici. Ciò nonostante l’adolescenza è un tempo da attraversare, irreversibile e necessario, e persino in tempi di guerra prova a fare il suo corso, zoppicando ed inciampando sui lutti, prima lontani, infine sempre più vicini. La storia ruota attorno all’ufficio postale in cui Homer lavora da poco come portalettere; e lo stesso ufficio diventa elemento di riferimento degli affetti lontani, unico strumento di contatto con chi la guerra la vive combattendo, o difendendosi. E Homer si sforza di interpretare il suo ruolo di “portatore di cattive notizie” nella maniera più incantevole. Riuscendoci sempre.
Commenti degli utenti
Nessun commento rilasciato.